News

News

Bonus Mobili 2019

Ristrutturare e reinventare casa non è mai stato così bello! É tempo di trasformare il tuo nido: affidati a noi e ti aiuteremo passo dopo passo.

Bonus mobili 2019: vediamo come funziona la detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici.

Pensi di sapere già tutto sul BONUS MOBILI? Allora forse questa news non ti servirà!

Se invece hai qualche dubbio, eccoti spiegato come funziona.

 

COS'É IL BONUS MOBILI?

Il bonus mobili è l’agevolazione che ti consente di ricevere il rimborso della metà della spesa sostenuta.

 

FINO A CHE SOMMA POSSO DETRARRE LE SPESE?

Il valore massimo di spesa che si può detrarre è di 10.000 €.

 

QUANDO POSSO RICHIEDERLO?

Il BONUS MOBILI può essere richiesto solo se hai sostenuto lavori di ristrutturazione se hai correttamente presentato la comunicazione ENEA entro 90 giorni dal termine dei lavori

Il BONUS MOBILI può essere richiesto per l'acquisto di forni, frigoriferi, piani cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici solo se si presenta la documentazione energetica conforme agli standard.

 

FINO A QUANDO POTRÓ SFRUTTARE IL BONUS MOBILI?

 

Potrai richiedere il BONUS MOBILI, salvo proroghe, entro il 31 dicembre 2019.

 

QUALI ACQUISTI RIENTRANO NEL BONUS MOBILI?

Gli acquisti che rientrano nel BONUS MOBILI comprendono arredi ed elettrodomestici.

Ecco qui un esempio per gli ARREDI:

- LETTI;

- ARMADI;

- MATERASSI;

- LIBRERIE;

- CASSETTIERE;

- SCRIVANIE;

- TAVOLI;

- SEDIE;

- DIVANI;

- POLTRONE;

- CREDENZE;

- ILLUMINAZIONE.

E di seguito qualche esempio sugli ELETTRODOMESTICI che devono essere di classe energetica non inferiore alla A+ (eccetto per i forni a cui dove basta la classe energetica A):

- FRIGORIGERI;

- CONGELATORI;

- LAVATRICI;

- ASCIUGATRICI;

- LAVASTOVIGLIE;

- APPARECCHI DI COTTURA;

- PIASTRE RISCALDANTI ELETTRICHE.

 

QUALI TIPOLOGIE DI PAGAMENTO SONO AMMESSE?

Potrai effettuare i tuoi acquisti e richiedere il BONUS MOBILI con Carta di Credito o Credito  e con Bonifico.

 

QUALI DOCUMENTI DEVO CONSERVARE?

Dovrai conservare i seguenti documenti:

- RICEVUTA DEL BONIFICO o di AVVENUTA TRANSAZIONE (per pagamenti con carcta di credito o di debito);

- DOCUMENTI DI ADDEBITO SUL CONTO CORRENTE;

FATTURE DI ACQUISTO DEI BENI, DOVE É CHIARA LA NATURA, LA QUALITÁ E QUANTITÁ DEI BENI E DEI SERVIZI ACQUISITI.